Battiato e Alice di nuovo insieme

Torna l’era del cinghiale bianco: il 17, 19 e 20 marzo due grandissimi artisti italiani si esibiranno insieme all’Auditorium Parco della Conciliazione di Roma. I protagonisti sono Franco Battiato, celeberrimo cantautore nostrano ed Alice, grandissima voce ed interprete, sua grande amica da sempre. Sono quasi quarant’anni che i due artisti collaborano, dando vita ad interpretazioni straordinarie.

Due carriere straordinarie

Raccontare la carriera di Franco Battiato in poche righe sarebbe impresa impossibile. Nato nel 1945 in Sicilia, Franco si trasferisce a Roma poco più che ventenne. A Milano stringe amicizia con Giorgio Gaber, che lo seguirà nel corso della sua carriera. Negli anni Sessanta si dedica specialmente alla musica romantica, cambiando completamente registro agli inizi dei Settanta, periodo in cui comincia a fare esperimenti con la musica sperimentale.

Nel 1979 compone L’era del cinghiale bianco, simbolo del suo cambiamento: in questo periodo infatti Franco si avvicina alla cultura orientale, alla lingua araba e al sufismo. L’anno successivo esce Up patriots to arms, primo disco di successo che lo porterà ad avere un grande pubblico. È proprio di questo periodo la prima collaborazione con Alice, che porterà ad un sodalizio artistico lungo e duraturo.

Alice nasce nel 1954 a Forlì e, ad appena undici anni, partecipa al Festival Internazionale dei Ragazzi di Sanremo. Nel 1972 partecipa a Sanremo, anche se non arriva alla finale. È nel 1980 che incontra Battiato, grazie al produttore di entrambi, Angelo Carrara. L’anno successivo, arriva il primo grande successo, Per Elisa (scritto insieme a Battiato), che si piazza al primo posto di Sanremo.

Il successo per Alice arriva più all’estero che in Italia, soprattutto in Germania, dove vende moltissimi dischi. Nel 1984 Alice e Battiato partecipano all’Eurofestival con I treni di Tozeur, che arriva al quarto posto.

L’evento

Vedere due artisti di questo calibro esibirsi insieme è un’esperienza imperdibile. Vi consigliamo quindi di acquistare i biglietti (ce ne sono ancora di disponibili) e di non perdervi uno spettacolo del genere. Se arrivate da fuori Roma, vi consigliamo di arrivare in treno. Potrete trovare buone offerte per una notte anche nei tanti hotel stazione Termini, economici e pratici.